Terzo Incontro del Ruby Social Club a Milano

Posted by Chiaroscuro, Mon Sep 15 12:56:00 UTC 2008

Attenzione attenzione!! Sta arrivando il Secondo incontro del Ruby Social Club con ritrovo a Milano mercoledì 24 Settembre 2008! Il tuor parte alle 18 e 45 presso MIKAMAI, per poi proseguire al Blender fino alle ore piccole. Ecco qui una mappa per chi di voi non la conoscesse.

In zona arrivano agevolmente la 54, la 60 e 61, la 90,91,92 ed il passante fermata Dateo, quindi nessuna scusa per chi mancherà! Partiamo con delle Lightning Talk e con delle demo in live coding priettate in ufficio. Un’oretta di questo, poi proseguiamo al Blender fino ad ora non definita, ma speriamo tarda ;-)

Niente wifi durante le bevute, ma potete portare il laptop. Inoltre se volete fare la demo di qualcosa, l’ufficio sarà a vostra completa disposizione. Non dovete portare talk o codice o fare demo se non volete. Non dovete essere per forza rubyisti. Portate voi stessi e la voglia di conoscere i vostri peer, questo sarà più che sufficiente.

Se venite, aggiungete la vostra adesione nel wiki di ruby-it, così ci possiamo fare un’idea di quanti saremo. A mercoledì sera!!

1 comment | Filed Under: Non Solo Ruby | Tags:

Ruby vs Chuck Norris

Posted by jeko, Thu Jul 31 13:30:00 UTC 2008

Agile Development

Vabè il titolo è un po pretenzioso... sappiamo tutti che matz ha inventato ruby, e chuck norris ha inventato matz, quindi non sto cercando di metterli in confronto diretto... però ogni volta che penso ai possibili usi per ruby, e a tutto quello che ci ho fatto, non posso fare a meno di pensare che è solo grazie a chuck norris se questo è il migliore dei mondi possibili (a meno che lui non voglia cambiare idea trasformandolo nel peggiore degli inferni, con un solo calcio rotante...)

3 comments | Filed Under: Filosofia Non Solo Ruby | Tags:

L'uso di "strumenti agili" in Rails

Posted by carlos, Wed Jul 02 11:30:00 UTC 2008

Agile Development

Nella normale attività di programmazione web ci troviamo ad utilizzare tutti gli strumenti che riteniamo più comodi secondo le nostre (personalissime) esigenze. Personalmente non amo molto gli IDE (Integrated Development Environment) preferendo di gran lunga un mix di strumenti più leggeri e meno accoppiati, detto in altre parole: un buon editor, la bash... e qualche script di aiuto. Del resto ritengo sia molto più immediato ricordare (e soprattutto comunicare) un comando che descrivere una serie di click con il mouse... ma torniamo a noi.

In questo articolo parlo di alcuni degli script che ci mette a disposizione Rails: la console ed il debugger.

53 comments | Filed Under: Libreria Linguaggio Rails Snippet | Tags:

Rails 2.1, cosa c'è di nuovo? Ora in italiano!

Posted by chiefminer, Thu Jun 26 11:28:00 UTC 2008

Meno di due settimane fa alcuni rubysti italiani hanno deciso di lanciare un’iniziativa di traduzione del free book su Rails 2.1 creato dal brasiliano Carlos Brando. Si è pensato così di creare una piccola pagina sul wiki di ruby-it.org chiedendo a tutti di partecipare al progetto, con la curiosità ma anche la sicurezza che in molti avrebbero risposto.

Il risultato è stato quello di concludere il lavoro in tempi record. Potete infatti scaricare il libro in formato PDF intitolato Ruby on Rails 2.1. Cosa c’è di nuovo? con più di 100 pagine in cui potrete trovare tutti i segreti che la nuova versione di Rails ha portato con sé, rigorosamente in italiano!

Durante la traduzione non sono mancati i momenti di scambio con la comunità brasiliana, di cui Carlos Brando è uno dei maggiori esponenti. In particolare noi italiani abbiamo suggerito alcune modifiche e corretto alcuni refusi, prontamente “riversate” nell’orginale versione brasiliana e inglese.

L’iniziativa non è stata certo una nostra unica prerogativa in quanto è stato da poco annunciato il lavoro di traduzione anche per la lingua cinese e quella spagnola.

Vogliamo concludere questa breve presentazione del lavoro svolto citando e ringraziando tutti i rubysti italiani che hanno partecipato (presenti anche nell’introduzione della versione italiana del testo): Carlo Pecchia, Andrea Reginato e Mirco Veltri per il lavoro di coordinamento e traduzione; Piero Bozzolo, Luigi Maselli, Oscar Del Ben, Luca Sabato e Carmine Moleti per le traduzioni. Infine un sentito “grazie” a Massimiliano Giroldi (italiano residente in Brasile) e ad Andrea Franz per l’impagabile lavoro di revisione.

UPDATED: ora è disponibile anche una versione HTML della traduzione, più facile da trovare per il nostro amico Google, anche se la formattazione (causa incapacità dello chief) non è proprio la migliore ;-)

5 comments | Filed Under: Filosofia Non Solo Ruby Rails | Tags:

Perchè siamo un gruppo

Posted by reggie, Fri Jun 13 06:00:00 UTC 2008

Scrivo questo post per farvi sapere che ancora una volta la comunità di Ruby e Rails ce l’ha fatta e alla grande! Oggi pomeriggio é stato dato il via ad una grande iniziativa degna di lode pensata da Carlo Pecchia ed Ali Panick sulla mailing list di ruby-it, dove si è deciso di chiedere a tutti di contribuire alla traduzione del free book su Rails 2.1. Il risultato è che in una giornata sono rimaste meno di 10 pagine (su ben 124) da assegnare per la traduzione, e che alcuni capitoli sono già stati tradotti. A me sembra grandioso!

Qualche volta si sente di persone che fanno notare come qualche volta manchi un vero punto di riferimento nella comunità Ruby italiana, che pur essendo a mio avviso una delle migliori, ha buone idee chealcune volte si vedono arenare. Quello che però abbiamo visto oggi è che con un pizzico di buona volontà le cose si possono fare, e pure bene. In questo caso è bastato creare una semplice pagina sul wiki di ruby-it dove abbiamo spezzato le parti da tradurre in piccole sezioni, semplici e veloci da prendere in mano. Risultato, la traduzione si farà!

Questo può essere visto come un piccolo esperimento, andato a buon fine che fa capire come sia possibile riuscire a coinvolgere le persone all’interno di un progetto. A volte basta poco, giusto un pizzico del nostro tempo, e vi assicuro che i risultati poi arrivano in fretta. Sono più che sicuro che si possano fare grandi cose, che in tanti vogliano farle, basta iniziare a metterci sotto e a far vedere che anche qui in Italia ce la caviamo alla grande! Siamo o no delle grandi menti :D

Dopo aver scritto qualche pensiero vi lascio alla vostra giornata e spero che questo esempio sia da stimolo per tutti e per iniziare a fare piccole o grandi cose che possano portare Ruby e Rails ed essere sempre più conosciuti nella nostra amata terra. Persone e idee ci sono, portiamole fuori!!!

3 comments | Filed Under: FAQ Filosofia Rails | Tags:

Guide, tutorial e libri per iniziare con Rails 2.0

Posted by reggie, Wed Jun 11 08:00:00 UTC 2008

Sempre più spesso mi trovo a leggere in mailing list di persone che si avvicinano a Rails, e che chiedono un consiglio sul come iniziare ad usarlo, sul come iniziare a costruire un’applicazione. A volte poi mi ritrovo a leggere di persone che seguendo le istruzioni di un libro (principalmente Sviluppare applicazioni web con Rails), si si sono trovate di fronte alcuni errori, pur seguendo alla lettera tutti i passi. Questo non deve scoraggiare, ma poichè la versione 2.0 di Rails ha portato alcuni cambiamenti, più o meno profondi, è arrivato il momento di fare un punto della situazione, creando una piccola guida sulla documentazione aggiornata disponibile per chi si avvicina a Rails.

Per rendere il tutto più scorrevole cercherò di creare un percorso, elencando prima libri e risorse per chi non conosce Rails e vi si avvicina per la prima volta, andando gradualmente su risorse che possano coprire in modo completo tutto il framework. Poi per chi non postesse aspettare, alla fine dell’articolo troverete un riepilogo delle nostre scelte finali.

6 comments | Filed Under: FAQ Rails | Tags:

Auguroni di Buon Natale a Tutti i Rubysti d'Italia!

Posted by reggie, Mon Dec 24 15:00:00 UTC 2007

Approfitto dell’occasione datami dalle vacanze natalizie per farvi i migliori auguri da parte di The Ruby Mine e da parte di tutte le persone che dietro alle quinte portano avanti questo progetto con tantissima passione

Volevo poi rassicurarvi visto che da oltre un un mese non abbiamo pubblicato un articolo, e sarebbe lecito sapere se la nostra sia o meno una miniera abbandonata. Beh, ho il piacere di farvi sapere che in queste ultime settimane abbiamo contattato nuove persone con una gran voglia di contribuire, e che per il nuovo anno avremo a disposizione una nuova versione della miniera, con un nuovo tema, nuovi argomenti, e molti piu’ articoli! Insomma aspettate ancora qualche settimane e vedrete che la vostra pazienza sara’ ripagata.

Nel frattempo vi segnalo un ottimo sito che dopo appena una settimana di vita ha gia’ migliaia di lettori. Si tratta di stacktrace.it per la cui nascita dobbiamo ringraziare Antonio Cangiano in primis, ma anche decine di altri pazzi che sotto le quinte creano una mole impressionante di materiale, senza mai venire meno alla qualita’. Insomma, un aperiodico di resistenza informatica (come amano definirsi) che porta una boccata di aria fresca nell’ambito tecnologico italiano. Un must da avere nei propri feed!

Non mi resta che salutarvi ed augurare a tutti qualche giorno rilassante da trascorrere con la famiglia, gli amici e tutte le persone a cui vogliamo bene. Vi prometto che il nuovo anno sara’ ricco di sorprese, sotto tutti i punti di vista!!

0 comments | Filed Under: News | Tags:

Classi senza Burocrazia

Posted by Chiaroscuro, Mon Nov 05 01:51:00 UTC 2007

Adoro Ruby, e poichè lo adoro, non riesco proprio a lasciarlo in pace. Dopo averci lavorato per un po di tempo ho iniziato a diventare insofferente nei confronti di alcune attività base di definizione di classe. Quante volte devo rielencare tutti gli attributi di classe in attr_accessor, come parametri di initialize e nel corpo del costruttore?

Tediato da questa burocrazia ho sfoderato un po di metaprogrammazione e ruby dinamico.

15 comments | Filed Under: Filosofia Linguaggio Metodologia | Tags:

1+1

Posted by jeko, Tue Oct 16 22:00:00 UTC 2007

Voglio usare Ruby, voglio usare Ruby, voglio usare Ruby! Non faccio che ripetermelo da quando l’ho scoperto. Ho pensato a soluzioni per massimi sistemi, come calcolare il pigreco o risolvere il mistero del graal, o trovare la soluzione di entrambi nell’equazione che descrive le tette nuove di Giorgia Palmas. ma niente che avesse a che vedere con il mondo reale. L’esperienza di Oscon mi ha sbloccato in questo senso, facendomi capire che il vero campo di applicazione è il perseguimento di uno degli scopi che già da tempo mi ero prefissato: la pigrizia totale.

1 comment | Filed Under: Snippet | Tags: